Francia : regione francesi viaggio in francia
foto francia
South France
Languedoc Roussillon Occitanie tourisme



pianta della Francia e regioni : linguadoca occitania rossiglione
linguadoca -occitania Aquitaine - Aquitania Bretagne Rodano Alpi - Rhone Alpes champagne Lorena parigi normandia Loira Linguadoca, occitania e Provenza Borgogna

hotels

Occitania

Carcassonne

 

carcassonne - francia

 

carcassonne Carcassonne


 

 

Città medioevale di Carcassonne

Carcassonne è tradizionalmente divisa in due parte, la città bassa e la città alta. Quest'ultima è situata su una testa alzata e circondata di mure dal Medioevo. Il comune è situato alla confluenza del Fresquel e del Aude, fiume che la separa in due.
Sulla riva sinistra si estende la bastia Santo-Luigi mentre che sulla riva destra si trova la città sulla sua rocca. Le due zone sono riunite con il ponte vecchio che è sospeso su l'Aude.

Carcassonne era molto presto una località proto-storica molto attiva vicino al Aude. Pline il vecchio cita il nome di “Carcasso” nel primo secolo prima di Christo ma sembra che il termine esistesse già allo VIe secolo prima C.
Alla fine dello IIe secolo prima C, il luogo è già uno oppidum con canali ed alloggia abitazioni galliche. In 118 prima C, i Romani si afferrano del luogo occupato dai Volques Tectosages e rinforzano l'oppidum. In seguito i visigoti si afferrano del oppidum nel Ve secolo, quindi i grani saraceni allo VIIIe secolo che resteranno circa trent anni prima di essere cacciati dai franchi. Quest'ultimi lasceranno il nome di “Karkashuna”.
Dopo lo scoppio dell'impero carolingio, l'epoca feudale si instaura con alla testa della città la famiglia Trencavel che vi regnerà fino al XIIe secolo.
Carcassonne prospera e prende un posto strategico molto importante nel Linguadoca.

Il Catarismo raggiunge Carcassonne che avrà molti catari nelle sue pareti. Essendo i catari protetti dal vicomte Raimond-Roger Trencavel, la città diventa terra di eresia agli occhi del papa. Di conseguenza, subirà i fuochi della crociata diretta da Simon de Montfort. Così nel mese d'agosto 1209, l'esercito incrociata mete la sede davanti Carcassonne. La siccità e la sete faranno capitolare il Vicomte di Carcassonne. Sarà immediatamente gettato in prigione dove morirà velocemente.
Un nuovo Vicomte sarà scelto fra i Baroni del nord, sarà Simon di Montfort. La città integra il regno reale in 1224. Quest'ultimo evento è importante nella storia di Carcassonne. Santo-Luigi autorizza la creazione di una città nuova: una bastia è creata sotto la città di Carcassonne sull'altro lato del fiume. Carcassonne diventa allora una città bicefale.

Nello XIVe secolo, la città è il primo centro di produzione del tessile del regno. La lana è la materia prima utilizzata. Proviene dagli allevamenti della montagna nera e dalle Corbieri.
Questa ricchezza permette di imbellire la città. Purtroppo, numerosi problemi causano la perdita di questa mono-industria. Sotto il restauro, l'attività è meccanizzata ed i salari sono tratti verso il basso. La viticoltura rientra in concorrenza e la miseria guadagna la città di Carcassonne. In 1348, la città è toccata dalla peste come il resto del paese e l'epidemia è ricorrente fino al secolo seguente. A questo stesso periodo, la guerra di cento anni causa numerosi danni. Il “Principe Nero” (Le Prince Noir) devastò con il fuoco la città bassa in 1355 salvando la città di Carcassonne.

 
 



 

 




   

 Aigues-Mortes - Albi - Arles - Beaucaire - Béziers - Camarga - Carcassonne - Cévennes - Grande Motte - Grau du Roi - Le Puy en Velay - Lézignan - Parco di Linguadoca - Mende e Lozere - Millau - Minerve - Minervois - Montpellier - Narbona - Nîmes - Olargues - Ponte del Gard - Salagu - Saint Gilles - Saint Guilhem - Saintes-Maries - Sète

Occitania - Bretagna - Francia - Alberghi Provence, Riviera, Linguadoca - Collegamenti - Foto viaggi


© InFrancia.org 2018 - Tutti i diritti riservati, riproduzione vietata